La pazzia è come il paradiso. Quando arrivi al punto in cui non te ne frega più niente di quello che gli altri possono dire… sei vicino al cielo. – Jimi Hendrix –

Archivio per novembre, 2013

Video

LA VIOLENZA SULLE DONNE E’ UN PROBLEMA DEGLI UOMINI… E’ UN PROBLEMA DI ALCUNI UOMINI


Queste sono le parole della canzone “Uomini contro” del rapper torinese Ensi, scritta e cantata dall’artista e prodotta da Symone, voluta proprio per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne (lunedì scorso). In collaborazione con la regione Lazio e Saatchi&Saatchi, Ensi ha voluto lanciare un messaggio per far riflettere, scuotere le coscienze e ribadire ancora una volta che la violenza sulle le donne è un atto assolutamente brutale ed ingiustificabile.

<< Ne abbiamo fatte di parole, abbastanza da riempire 100 libri e poi discuterne nella televisione dimenticandoci che il mondo aveva il sogno di essere un posto migliore […] puntiamo il dito con troppo distacco, ma la complicità è del mondo che è troppo distratto >>. 

La musica in generale, ma in questo caso di quella che fa parte della cultura hip-hop, ha veramente il potere di poter far sentire il proprio pensiero e di poter lanciare messaggi davvero importanti al mondo circostante. Una cosa non da poco e non da sottovalutare.
In queste parole, postate sul suo profilo facebook Ensi dice:

<< Ho sempre visto l’hip-hop come un mezzo e ho sempre pensato che non utilizzare questo mezzo così forte per dire la propria su certi argomenti sia quanto meno uno spreco. Chi conosce la mia discografia sa che questa filosofia mi accompagna dal giorno uno. Per questo ho accettato volentieri di partecipare a questo progetto e di dare il mio contributo per questa causa, perché penso che la violenza sulle donne sia davvero un problema degli uomini >>.

Annunci

S’avvicinano le festività…


Ciao!!!!!!! =)

Per prima cosa vorrei ringraziare tutti coloro che seguono il mio blog…=) GRAZIE mille!!!!! 😉

Manca poco a Natale ed al nuovo anno… che si festeggino il Natale, l’Hannukkah o qualsiasi altra cosa è sempre bello farlo in compagnia, con le persone più care e soprattutto con tanta buona musica…!

A tal proposito vorrei segnalarvi un paio di nuovi album usciti da poco o che faranno il loro debutto nei prossimi giorni…

Il primo è CHRISTMAS SONG BOOK di Mina. E’ un particolare disco in tre versioni differenti composto da ben 12 brani tutti rivisitati in chiave jazz dall’artista. C’è il cd standard che comprende le tavole del disegnatore Cavazzano. Conoscendo l’immensa passione per i fumetti Disney  vi è dunque il cd+ libro con le storie disegnate dall’illustratore e i testi delle canzoni. Infine la  Box Deluxe per i veri e propri collezionisti, con un vinile, un fascicolo con le ricerche storiche e le tavole di Cavazzano. Ed inoltre come non citare lo show men  Fiorello la “cintura nera di karaoke” – come soleva definirsi  – che, scherzi a parte con la sua voce elegante  ha reinterpretato assieme alla grande Mina il brano Baby, it’s cold outside.

LA TRACKLIST DI CHRISTMAS SONG BOOK:

1. Old fashion Christmas

2.  The secret of Christmas

3. Baby, it’s cold outside feat. Fiorello

4. I’ll be home for Christmas

5. Have yourself a merry little Christmas

6. Jingle bell rock

7. Silent night (Stille nacht heiligie nacht)

8. Let it snow

9. How lovely is Cristmas

10. Santa Claus got stuck in my Chimney

11. It came upon a midnight clear

12. White Christmas

Il secondo è MARIO CHRISTMAS di Mario Biondi, uscito il 25 novembre, che contiene ben 2 inediti: Dreaming land e My Christmas baby (The sweetest gift). Ha collaborato con Michael Baker famoso batterista di artisti come Ray Charles e Whitney Houston. Mario ha augurato in anticipo ai suoi fans buone feste nel modo in cui solo come lui sa fare: regalando 10 intensi brani di puro soul.

LA TRACKLIST DI MARIO CHRISTMAS:

  1. Intro – Mario Wishes You a Merry Xmas
  2. Last Christmas
  3. Have Yourself a Merry Little Christmas
  4. Driving Home For Christmas
  5. My Christmas Baby (The Sweetest Gift)
  6. Let It Snow
  7. This Christmas
  8. God Rest Ye Merry Gentlemen
  9. Dreaming Land
  10. White Christmas
  11. Close To You
  12. After The Love Has Gone (con Earth Wind and Fire)

 

Poi CHRISTMAS WITH LOVE di Leona Lewis, la londinese vincitrice della 3a edizione di X Factor UK, artefice di successi come Bleeding love che oltre a reinterpretare I grandi classici propone alcuni inediti:   One more sleep, Mr Right, Your hallelujah. Uscirà il 3 dicembre in Italia.

LA TRACKLIST DI CHRISTMAS WITH LOVE:

1.   One more sleep
2.   Winter wonderland
3.   White Christmas
4.   Your hallelujah
5.   Christmas (Baby please come home)
6.   Mr Right
7.   O holy night
8.   I wish it could be Christmas everyday
9.   Ave Maria
10. Silent night


Video

Silver Haired Daddy Of Mine – Billie Joe + Norah (Foreverly)


Il secondo estratto di Foreverly, disco cover dei fratelli Everly, uscito il 18 novembre. A giudicare da questa seconda track direi che l’album farà faville! La Jones ed Armstrong amalgamano bene le loro voci, sono veramente in sintonia ed il tutto è reso più piacevole dalle atmosfere retrò e allo stesso tempo attuali che si nascondono dietro ai suoni e gli arrangiamenti scelti dai due interpreti.

Come ben sappiamo Norah ha già avuto modo di cantare le cover dei due fratelli: ha infatti eseguito Sleepless nights. Mentre Billie Joe non ha alcun precedente con lo stile country. Chissà se questo progetto sarà il primo di una lunga serie! Per il momento godiamoci “Silver haired daddy of mine”, la commovente storia di un figlio che chiede perdono al caro vecchio papà dai capelli argentati…

ED ECCO IL TESTO:

In a vine covered shack in the mountains
Bravely fighting the battle of time
Is a dear one who’s weathered my sorrows
Tis that silver haired daddy of mine

If I could recall all the heartaches
Dear old daddy I’ve caused you to bear
If I could erase those lines from your face
And bring back the gold to your hair

If God would but grant me the power
Just to turn back the pages of time
I’d give all I own, if I could but atone
To that silver haired daddy of mine

I know it’s too late dear old daddy
To repay for those sorrows and cares
Though dear mother is waiting in heaven
Just to comfort, and solace you there

If I could recall all the heartaches
Dear old daddy I’ve caused you to bear
If I could erase those lines from your face
And bring back the gold to your hair

If God would but grant me the power
Just to turn back the pages of time
I’d give all I own, if I could but atone
To that silver haired daddy of mine

E LA TRADUZIONE FATTA DA ME:

In una baracca coperta di vite nelle montagne
Coraggiosamente combattendo la battaglia del tempo
E ‘una persona cara che ha alterato i miei dolori
Al mio papà dai capelli d’argento

Se potessi ricordare tutte le angosce
Caro vecchio papà ti ho causato e fatto sopportare
Se potessi cancellare quelle linee dal tuo volto
E riportare l’oro nei tuoi capelli

Se Dio potesse concedermi il potere
Solo per far tornare indietro le pagine del tempo
Darei tutto quello che possiedo, se potessi, ma espiare
Al mio papà dai capelli d’argento

Lo so che è troppo tardi caro vecchio papà
Per ripagare per quei dolori e quelle attenzioni
la cara madre sta aspettando in cielo
Solo per confortarti e darti sollievo

Se potessi ricordare tutte le angosce
Che caro vecchio papà ti ho causato e fatto sopportare
Se potessi cancellare quelle linee dal tuo volto
E riportare l’oro nei tuoi capelli

Se Dio potesse concedimi il potere
Solo per far tornare indietro le pagine del tempo
Darei tutto quello che possiedo, se potessi, ma espiare
Al mio papà dai capelli d’argento


Haiyan maledetto!


Cari lettori e lettrici,

vorrei dedicare questa pagina ad una cosa che mia ha letteralmente sconvolta, come credo abbia sconvolto un po’ tutto il mondo… Scrivo, perché è l’unico modo per esprimere la mia vicinanza alle vittime del disastro naturale accaduto nelle Filippine ed ai loro cari ancora in vita.

Quando penso ai superstiti, rimasti senza una casa, senza una famiglia, attorniati praticamente dal nulla. E quando vedo i loro volti nei telegiornali sommersi dalla più totale disperazione… mi sento triste, inutile, impotente di fronte a tutto questo. Tutti abbiamo un grande dono: la vita! Vita che per moltissimi di loro è stata spezzata. Non posso neanche lontanamente immaginare quanto sia dura per loro…

Il mio è un pensiero, una preghiera, chiamatela come volete, per esprimere il mio dolore e la mia vicinanza a tutte le vittime di questa catastrofe. Auguro un giorno – spero non troppo lontano – a tutte le persone che hanno vissuto quegli orribili momenti di ritrovare la serenità e la pace nel cuore; di uscire da questa tempesta cupa e grigia e vedere la luce e il sereno.

Vorrei inoltre ringraziare tutte le persone che con gli aiuti umanitari in queste ore ce la stanno mettendo tutta per dare sostegno agli sfollati e continueranno a farlo. GRAZIE.


Immagine

Oggi 5 novembre 2013 esce l’ultimo album di Avril Lavigne


Oggi 5 novembre 2013 esce l’ultimo album di Avril Lavigne

La rock star canadese ritorna sulla scena musicale dopo ben due anni con il suo ultimo album che porta il suo nome: “Avril Lavigne”.
Ha lavorato insieme ai vari collaboratori praticamente 16 ore al giorno ma va bene così, sono soddisfatta, dice in un’intervista per il Sun.
Era da parecchio che si sentiva la mancanza delle sue canzoni così dirette e divertenti, che mettono sempre allegria!!! =) Ma la cosa più importante è che rispecchino la vera essenza di chi le canta, senza che si cambi per volere del mondo della discografia o della moda…
A tal proposito ecco cosa risponde alla domanda Il nuovo album? (sempre tratta dall’intervista per il Sun), risponde: Molto vario. Un sacco di canzoni, colme di senso, dense di significati. A mio avviso, una grande profondità nella scelta dei temi da affrontare. Ci sono ballad, c’è del pop vicino al rock melodico e si va anche su cose più dure, senza abbandonare mai la mia identità.