La pazzia è come il paradiso. Quando arrivi al punto in cui non te ne frega più niente di quello che gli altri possono dire… sei vicino al cielo. – Jimi Hendrix –

Archivio per giugno, 2015

Buon Go Skateboarding Day Rende!


Go Skateboarding Day

Oggi 21 giugno, non è soltanto il solstizio d’estate, ma per praticanti dello sport urbano per eccellenza: lo skateboarding, una vera e propria festività. E la Calabria ospiterà per la prima volta il “Go Skateboarding Day” (GSD).

Rende chiama a rapporto i diversi skatears presenti in tutta la regione, alla pista di pattinaggio Parco Robinson, per trascorrere insieme una giornata ricca di divertimento, musica e tanta allegria!

Il Comune di Rende ha dato vita all’evento, mediante l’assessorato alla cultura “A Rizza”, in collaborazione con Cosenza Surfing, inserendo la giornata nell’ambito della programmazione “Restate a Rende 2015 “.

La manifestazione ha origini lontane. Infatti è stata creata nel 2003 a New York da Steve Rodriguez, ma ufficialmente il primo vero GSD si è tenuto il 21 giugno 2004 nel sud della California, per concessione dell’Associazione Internazionale delle compagnie di skate, per far conoscere e diffondere questa affascinate cultura.

Questo il programma della giornata: skate libero per tutto il giorno, dalle 12 alle 23. Dalle 17 alle 19 gli skaters si prenderanno la scena con le loro esibizioni libere, sfoderando i loro migliori trick. E tra le 21 e le 23 sarà il turno della musica, con un live showcase hip hop, con Tony Polo, Brigante, Lingue lunghe crew, Monkey Masa e Smeco.

Annunci

MALERBA – LA DERIVA DEI SOGNI


Malerba la deriva dei sogni

La deriva dei sogni è l’album di debutto de i Malerba, un duo rock bolognese, formatosi nel 2012. E’ composto da  Valeriano Bruni ed Eros Gandolfi. Il primo è un poeta dalla voce davvero particolare, a tratti graffiante. Il secondo è un chitarrista e polistrumentista  davvero interessante, ex Fuorizona, famoso gruppo underground di Bologna.

Oltre due anni di duro lavoro, per dare alla luce il 24 aprile 2015, un qualcosa di unico ed originale, totalmente autoprodotto, affidando solo il Mastering al Creative Mastering di Forlì.

Cos’è che rende così speciali i Malerba? Probabilmente l’intreccio fra universi musicali come l’alternative, l’Hard rock e il blues, che si fondono con la poesia del cantautorato italiano.

I temi affrontati, da buoni vecchi rockers, sono quelli sociali e politici, raccontati con un’ironia sottile, un linguaggio crudo e nudo, senza peli sulla lingua, come ad esempio Ignoro che tolleri odio che giudichi.

Ma come ogni disco che si rispetti, il tema dell’amore non può mancare! Raccontato con profonda sensibilità, senza mai essere sdolcinati. Un esempio è Sunshine, unico duetto presente nel disco. Una meravigliosa scoperta quella di Valentina, la cantante che affianca Valeriano. Oltre tutto la ragazza ha fatto anche i cori sotto i bridge ed i ritornelli di Tra le pagine.

L’ascoltatore dunque, si trova nel bel mezzo di un viaggio incredibile e variegato. L’inizio è d’impatto: con Francine. E’ lei l’emblema della copertina del disco, la ragazza che aspetta stringendo la bilancia di Dio. E’ un brano dedicato a Emanuela Orlandi, scomparsa nel giugno dell’ ’83. E’ lei tutte le donne e tutte le persone le quali sono braccate nella terra di Dio, per colpa di esseri immondi, che le hanno private dei loro sogni, mandandoli alla deriva.

Già dalla prima delle dodici tracce, si comprende quanto siano tosti e impegnati i temi che vengono affrontati, sempre con uno stile ben definito, lontano dalle solite frasi fatte o già sentite.

Valeriano Bruni ed Eros Gandolfi

Il resto è un susseguirsi di canzoni, una più bella dell’altra, che si fanno piacevolmente ascoltare da sole.

Tra i brani assolutamente da segnalare: Cuore di tenebra. Mai sentita una canzone del genere! Una intro di circa 2 minuti, davvero singolare… Valeriano si trasforma in un narratore che introduce l’inizio di un film… un film dell’ ”orrore”… quello del mondo. Come spiega Eros infatti: <<ispirato al libro Cuore di tenebra di Conrad ed al film Apocalypse Now […] parla  di come l’evoluzione dell’uomo e la civiltà vengano spazzati via dalla guerra, dalle situazioni dove o si vive o si muore. […] E’ facile essere buoni e civili quando hai da mangiare, dove vivere, ma messo in mezzo ad una guerra saresti altrettanto “civile” ed “evoluto”? Una delle domande è quella…>>.
E poi ancora: <<Volevamo ripercorrere la discesa del fiume alla ricerca di Kurz>>, (personaggio di Apocalypse Now), […] <<e cercare di rendere (musicalmente) l’idea di una persona che più sprofonda nell’orrore della guerra più sprofonda nella pazzia (e quindi diventa simile al pazzo che era andato a cercare)>>. Direi effetto più che riuscito! Basti sentire le voci nel ritornello, pulite e urlate, che contrastano in modo perfetto, come la lucidità dell’ <<”uomo civile”>> e la follia <<dell’ “uomo regredito”>>.

Ecco tutti i link per ascoltare La deriva dei sogni

Itunes:

https://itun.es/it/hw576

Playstore:

https://play.google.com/store/music/album?id=B3st5353z6vn4pqzh2xyojxmfjm

Amazon:

http://www.amazon.it/gp/aw/d/B00WKM5UQ0/ref=mp_s_a_1_1?qid=1431617489&sr=8-

1&pi=SY200_QL40&keywords=malerba+deriva&dpPl=1&dpID=51KV1UKhxDL&ref=plSrch

Spotify:

http://open.spotify.com/artist/4KUEzjmWPS593zlQciS5G5

Deezer:

http://www.deezer.com/artist/4827212

Il brano Marilyn track. 8 è in rotazione su Radio Fly Radio Web!!!!!!!

 


MTV AWARDS 2015


emiskillaFoto-palco-MTV-Awards-2014

Poco fa si è concluso il gran galà della musica italiana di MTV, in diretta dal Parco delle Cascine in Firenze, che ha visto esibirsi un tripudio di grandi artisti.

Stasera il padrone di casa degli MTV Awards 2015 è stato  Emis Killa, che come presentatore si è rivelato veramente WOW, come dice la sua canzone.

Gli MTV Awards sono iniziati col botto, insieme allo zio d’Italia, J-AX e il Cile, che con la loro Maria Salvador hanno portato un’energia pazzesca nella location fiorentina. E scusate se è poco, ma lo zio si è portato a casa il riconoscimento come Icona della musica italiana!

Subito dopo il primo premio della serata: Superman 2015, che è andato a Marco Mengoni. Quest’ultimo si è portato a casa ben altri due riconoscimenti: Artist Saga e uno dei più ambiti: Best Performance live.

Durante l’intera serata hanno infatti concorso per tale premio ben 10 artisti, per i quali le votazioni sono state aperte proprio questa sera: J-AX & Cile – Lorenzo Fragola – Fedez & Noemi – Marco Mengoni – Annalisa – Feder & Lyse – Francesca Michelin – Max Pezzali – Malika Ayane – Nek.

Ma non solo: la musica si sa è il fulcro di tale manifestazione, giunta ormai alla terza edizione, ma fra le varie categorie, i premi i più attesi dal pubblico sono stati senz’altro il Best Dance Crew, vinto dagli Booyaka. Il gruppo di ballerini si è esibito insieme agli altri nominati nel pre show delle 20:00. E poi… il Fanta Web Star. Ad aggiudicarselo I Pantellas. A premiarli uno dei pionieri di YouTube, che con la rete è diventato famoso: Willwosh. Daniel e Jacopo tra un selfie e l’altro hanno ringraziato Alessio Della Santa, che purtroppo non è potuto essere presente, poi ancora il regista e soprattutto il pubblico. Unico rammarico per i telespettatori? L’assenza della nonnina più amata del tubo: Nonna Pantellas ovviamente!

E per finire in bellezza, dopo aver premiato Mengoni, come miglior esibizione live, Emis Killa si è svestito dei panni del presentatore, per indossare quelli che noi tutti conosciamo da performer. Ad affiancarlo due rapper d’oltre oceano, o come li ha definiti lui: <<degli amici di Booklyn>>.

Per chi purtroppo si fosse perso questa grande, emozionante, divertente serata… ecco a voi tutti i premi con i rispettivi vincitori in ordine di tempo:

Superman 2015 Marco: Mengoni

Best New Artist: Lorenzo Fragola

Artist Saga 2015: Marco Mengoni

Premio Wonder Woman: Alessandra Amoroso (che purtroppo non è potuta essere presente)

Pick Up Best MTV Show: Mario una seria di Maccio Capatonda

Premio MTV Italian Icon: J-AX

Sagapo’ Best Look: Rihanna (Non presente)

Best Fan: Avril Lavign (non presente)

Best Band: Dear Jack

Best Video: Tiziano Ferro con il video Senza scappare mai più (che purtroppo non è potuto essere presente)

Fanta Web Star: I Pantellas

Best Dance Cerw: Booyaka

Best Performance live: Marco Mengoni


LONDO RAIN – GIAIME


Beat particolare, che s’imprime in testa dopo pochi secondi di ascolto. Il brano di Giaime, classe ’95 prodotto da Mr Effe e Fabio Gargiulo è fuori ormai dal 31 marzo scorso.

Il giovane milanese è cresciuto in fretta, facendosi strada nella difficile e contorta via del rap italiano con una crew di 4 artisti autodidatti: gli “Zero2”. Giaime insieme a Mastarais, Martinez e Roman, collaborano insieme con il medesimo obbiettivo: vivere di musica, senza compromessi. <<Non farò un disco su quanto amo una donna, ma un disco che amo>>. Parole che sintetizzano meglio di altre il concetto.

Il testo non è altro che un piccolo spaccato di vita di un giovanissimo già maturo, che deve tutto a sé stesso. Parole profonde che vale la pena di ascoltare e che sono rese ancor più piacevoli dalle atmosfere musicali sapientemente scelte.

Sembra quasi che l’intero senso della canzone, ad un tratto confluisca nelle ultime note, sprigionate con tanta energia da una sapiente chitarra. Le sue atmosfere rock, completano ed esaltano il pezzo, come l’ultimo tassello perfetto ed immancabile di un grande puzzle che è London Rain. L’assenza di parole, fa si che il rumore della pioggia londinese riecheggi ancor meglio all’orecchio dell’ascoltatore.

Giaime_London_Rain

Il diciannovenne ha all’attivo un disco da solista: “Blue Magic” (maggio 2013) e “Zero2Ep” (gennaio 2014), EP dell’intero collettivo rap. Ma adesso sta concentrando le sue energie per l’uscita del secondo album.